Triathlon

ELAN LAB in collaborazione con atleti e allenatori del panorama internazionale, ha sviluppato un protocollo di valutazione combinato dell’atleta al fine di valutare lo stato di forma, le aree da potenziare e massimizzare le prestazioni per le varie discipline di gara. 

 

Il test prevede una valutazione biomeccanica iniziale del Soggetto abbinabili alle valutazioni di corsa e dell’efficienza di pedalata.

E’ possibile effettuare test per la determinazione della soglia anaerobica sia su tapis roulant che su cicloergometro SRM a seconda delle esigenze. In una struttura esterna è possibile testare anche la parte riguardante il nuoto sotto l’occhio esperto di un allenatore professionista.

 

SESSIONE DI CORSA 

Test di valutazione biomeccanica della corsa

 

  • Controllo dell’appoggio plantare durante la corsa
  • Valutazione della simmetria di spinta
  • Valutazione forza/potenza espresse
  • Analisi della tecnica di corsa
  • Valutazione baropodometrica statica e dinamica

 

 

Test metabolici

  • Determinazione soglia aerobica/anaerobica (test Conconi su tapisroulant)
  • ECG, VO2 max, VCO2 max, spirometria, lattato (test di Mader)

 

Area di intervento 

 

  • Programmi di allenamento/recupero personalizzati stilati da allenatori professionisti
  • Organizzazione programma di recupero funzionale/fisioterapico
  • Ritorno all’attività sportiva
  • Test di controllo periodico (biomeccanica,metabolica)
  • Realizzazione plantari perforMAN con protocollo ELAN LAB

 

 

 

SESSIONE IN BICI 

 

Valutazione posizione in sella 

ELAN LAB ha sviluppato un protocollo specifico per la valutazione della posizione in sella del Triathlon che differisce dalle altre discipline (granfondo, MTB) al fine di ottimizzare le prestazioni e di ridurre il rischio di infortuni. 

 

I protocolli utilizzati derivano dai test e dalle esperienze maturate nell’analisi degli atleti appartenenti alla FiTRI e da studi condotti in collaborazione con l’Università’ degli Studi di Padova. 

 

Si analizza la posizione in sella su cicloergometro SRM riportando le abituali misure adottate dall’atleta (altezza sella, posizione manubrio, lunghezza pedivelle, posizione tacchette, ecc.). Si interviene modificando i sopra citati parametri e valutando i cambiamenti prestazionali fino all’individuazione del posizionamento ottimale.

La posizione in sella viene valutata tramite l’analisi digitalizzata del movimento di pedalata con 8 telecamere a raggi infrarossi ad altissima frequenza che permettono una ricostruzione tridimensionale dell’intero gesto acquisito. Da tali dati è possibile valutare eventuali difetti o cedimenti posturali e calcolare gli angoli di tutte le articolazioni corporee.

 

Parametri osservati:

 

  • simmetria di spinte (torque al pedale);
  • potenza espressa;
  • cadenza;
  • battito cardiaco;
  • angoli al ginocchio;
  • analisi cinematica del movimento di pedalata;
  • consumo d'ossigeno V02 VCO2, quoziente respiratorio, ecc.
  • lattato ( a richiesta);
  • soglia aerobica/anaerobica.

 

 

LAB 3 Sport
biomeccanica e medicina per lo sport